Sagre ed Eventi in Sardegna

La Sardegna non è solo mare, ma anche cultura e tradizione. Scoprite tutte le date delle sagre in Sardegna! 

Oppure visitate sardegnainblog.it/category/eventi o  www.sardegnaeventi24.it

Come ogni anno, da cinque secoli, la città si appresta a rinnovare il suo appuntamento con la tradizione e la fede. La Festa dei Candelieri di Sassari propone un nuovo e ricco calendario di iniziative e appuntamenti che faranno da cornice alla Discesa dei Candelieri del 14 agosto.

Una festa sentita da tutta la città, che nei giorni prima della Faradda si presenta con il ritmo cadenzato dei tamburi e dei pifferi che animano le vie del centro. Una tradizione lunga 5 secoli, arricchita nel tempo con tanti appuntamenti organizzati dall'Amministrazione.

Ma l'attesa è tutta per la Discesa della sera del 14 agosto, quando i 10 ceri votivi - condotti dagli antichi gremi, veri protagonisti della processione - sono trasportati da piazza Castello alla chiesa di Santa Maria di Betlem dove viene sciolto il voto alla Madonna. Lungo il percorso, la folla assiste e partecipa, seguendo il ritmo dei tamburi, l'incrociarsi dei li betti, i nastri colorati che adornano i Candelieri, ma soprattutto la fatica e la danza dei portatori, con il loro incedere severo, i gremi, vestiti con i loro abiti dalle fogge antiche.

L’origine della festa dei Candelieri è di matrice pisana e mutua sin dal XIII secolo il rito della dell’offerta dei candeli alla Madonna di Mezz’agosto da parte delle Corporazioni di Mestieri della città di Sassari. La tradizione assume un significato ancor più profondo e religioso con il Voto della città in onore della Vergine Assunta che nel Cinquecento, con la sua intercessione, pose termine a una terribile pestilenza.

 

http://www.paradisola.it/sagre-sardegna/candelieri-sassari

L'Ardia è una corsa sfrenata a cavallo fatta in onore di San Costantino, che si svolge ogni anno a Sedilo la sera del 6 luglio e si ripete la mattina del 7 e ricorda la battaglia di Ponte Milvio tra Costantino e Massenzio.È guidata da un capocorsa, sa prima pandela, seguito da altri due cavalieri, sa secunda e sa terza, e da tre scorte che rappresentano Costantino e il suo esercito.Vi partecipano, ogni anno, circa 100 cavalieri che, invece, rappresentano i pagani guidati da Massenzio.

 

http://www.paradisola.it/sagre-sardegna/ardia

Carnevale 

Il Carnevale in Sardegna è l’unica festa calendariale non collegata alla liturgia cattolica, una festa dalle evidenti funzioni sociali, che utilizza i moduli della finzione teatrale (maschere, travestimenti, satira, pantomima grottesca) per ribaltare forme, ruoli e gerarchie della normalità quotidiana.In Sardegna tradizionalmente il Carnevale inizia con la festa dei fuochi di Sant'Antonio Abate 2016 in Sardegna, il 17 gennaio, e si conclude il mercoledì delle Ceneri.

Le Date Carnevale 2016 si concentrano soprattutto tra il giovedì e il martedì grasso. (4 febbraio - 9 febbraio 2016)La festa conserva spesso il ricordo di riti arcaici di fine d’anno, quest’ultimo rappresentato da un re/regina (Re Giorgio di Tempio Pausania) o da un fantoccio di pezza che viene processato, condannato al rogo e pianto con un ridicolo lamento funebre (Gioldzi a Bosa e nel nord Sardegna, Maimone in Ogliastra, Cancioffali a Cagliari, ed altri ancora).Maschere mute d’antica origine caratterizzano invece il Carnevale dei centri barbaricini di Mamoiada (Mamuthones eIssohadores), Ottana (Boes e Merdules) e Orotelli (Sos thurpos), mentre, soprattutto nell’Oristanese, le esibizioni equestri costituiscono il fulcro della festa (Sartiglia di Oristano, Sa carrela ‘e nanti di Santulussurgiu).

I festeggiamenti sono accompagnati dalla distribuzione di fave con lardo, zeppole e abbondante vino.

 

http://www.paradisola.it/sagre-sardegna/carnevale-sardegna

Sagra degli Agrumi

Inserita nel circuito dei Grandi Eventi della Sardegna, ha acquisito oggi la fama della festa più gioiosa della Sardegna. La Sagra degli Agrumi si svolge ogni anno a Muravera agli inizi della primavera. Un appuntamento imperdibile che segna l’inizio della stagione turistica, un importante vetrina per tutte le produzioni agrumicole e locali.

La Sagra degli Agrumi soffia un vento di festa su Muravera:

La manifestazione, nata come vetrina per far conoscere ed apprezzare le produzioni agrumicole locali, negli anni è diventata un piacevole appuntamento primaverile per turisti e visitatori che vogliono trascorrere una giornata originale ricca di appuntamenti.L’agrume è il principe della festa e le conferisce colore, sapore e gusto. Lungo le strade sarà possibile ammirare e degustare il protagonista dell’evento declinato secondo ricette tipiche, originali ed invitanti. Numerosi saranno i punti vendita in cui poter acquistare questi succosi frutti di stagione.Tre giorni durante i quali, oltre a godere delle bellezze naturalistiche e culturali del territorio, si assiste ad un’importante sfilata che si snoda lungo le vie di Muravera, adorne di arazzi pregiati e tappeti policromi, con le originali etnotraccas che riproducono scorci di vita agro-pastorale, le maschere etniche dell’entroterra e i gruppi rappresentativi del folklore sardo che rallegreranno la festa cantando ed esibendosi nei loro costumi di stoffe preziose e colorate, adorne di gioielli in filigrana.I suonatori di launeddas saranno la colonna sonora della sagra cui faranno da contorno visite guidate agli agrumeti, convegni, laboratori creativi, mostre tematiche, musei itineranti, un concorso fotografico, manifestazioni sportive, spettacoli di musica e danze tradizionali.

 

http://www.sagradegliagrumi.com/

Sant'Efisio

La Festa di Sant’Efisio ha superato le trecentocinquanta edizioni (2016 - 360a) e tutt’oggi richiama numerosi fedeli e partecipanti da tutto il mondo.Si narra, che il santo guerriero sconfisse la peste che stava decimando il popolo sardo, e in memoria di questo miracolo, che ogni anno, il primo di maggio, la statua di Sant’Efisio ripercorre la strada per raggiungere la località sulla costa dove avvenne il suo martirio.La vestizione della statua e la messa si svolgono nella piccola chiesetta a lui intitolata, nel quartiere di Stampace a Cagliari.La processione è aperta dalle traccas, pesanti carri tirati da buoi ornati di fiori, nastri e arazzi colorati.Seguono donne e uomini in preghiera vestiti con i costumi tradizionali e ornati di gioielli dei paesi e città della Sardegna.Cavalieri, suonatori di launeddas, confraternite e “autorità” simbolicamente rappresentate precedono il fastoso cocchio che custodisce il Santo, scortato dai miliziani e seguito dalla numerosa folla dei fedeli.La processione raggiunge il suo punto cruciale in via Roma, in cui viene compiuta sa ramadura, la strada viene ricoperta da un tappeto di petali di rose, che riempie l’aria di fragranze primaverili. Dopo alcune soste, di cui la prima a Giorgino, la processione arriverà a Nora il giorno successivo.Sant’Efisio farà ritorno a Cagliari il quattro maggio ripercorrendo lo stesso tragitto dell’andata, pronto a ripetere lo stesso viaggio l’anno dopo.L’evento è internazionale e riunisce cultura, fede e tradizione insieme, accompagnate da una festa di suoni, profumi e colori.

 

http://www.paradisola.it/sagre-sardegna/santefisio

Cavalcata Sarda

Appuntamento con la Cavalcata Sarda il 22 maggio 2016:

La tradizionale sfilata di costumi sardi compie quest’anno 67 anni. La Cavalcata Sarda, appuntamento irrinunciabile del maggio sassarese, affonda le sue radici storiche nel lontano 1899, anno in cui si svolse la prima sfilata organizzata in onore della visita in città del re Umberto I e della regina Margherita.

La Cavalcata Sarda rappresenta insieme alla Festa dei Candelieri, l’evento turistico più importante della città.Il messaggio è tutto contenuto nella scelta dell’immagine e dello slogan che l’accompagna: “C’è qualcosa di più profondo del nostro mare”. La comunicazione di quest’anno vuole mettere in evidenza lo spirito stesso della Cavalcata, mostrare laSardegna nel profondo, al di là delle bellezze naturali. Un invito a scoprire l’essenza e l’orgoglio di un’isola, che non è soltanto mare. L'immagine, attraverso l'issohadores, fa una promessa: nessuno alla Cavalcata Sarda 2016 sarà spettatore.

 

http://www.paradisola.it/sagre-sardegna/cavalcata-sarda

 

Please Like&Share our website,

Feel free to contact us for any information

Call us now to book:

0039 3924915855

Numero di licenza: IUN.GOV.IT/E4464

  • Instagram Social Icon
  • Wix Facebook page

#bb_villaverde